La tassazione in Croazia del 2019 insiste nell’essere una condizione vantaggiosa in Europa? in relazione al sistema fiscale dei paesi limitrofi? Quali vantaggi e risparmi fiscali?

La sfida sulla Flat Tax nell’Est Europa è sempre a spada tratta!

In questa news facciamo tappa in un recentissimo stato membro che sta seminando forti interessi tra gli imprenditori e la tassazione in Croazia

LA CROAZIA

Terra, che si affaccia sull’Adriatico con un’importante area di interesse turistico e di interporto.

Figlia della ex-Jugoslavia, confina a nord con la Slovenia, a nord-est con l’Ungheria, ad est con la Serbia, a sud con la Bosnia ed Erzegovina e il Montenegro.

Il crollo dei regimi comunisti dell’Europa dell’Est causò un indebolimento della Lega Comunista Jugoslava, vi furono disaccordi all’interno del partito sulla linea di gestione in relazione alle federazioni, le delegazioni che rivendicavano maggiori autonomie erano quella croata, slovena e, quella serba.

Quest’ultima ai tempi era condotta da Slobodan Milošević, di orientamento completamente contrario delle altre due. Nel mentre, i delegati croati e sloveni lasciarono il XIV congresso del partito nel gennaio del 1990 e nel 1991 la Croazia si proclamò stato indipendente.

Di li, la storia fu di pagine nere…

croazia tasse

Il sistema fiscale croato per le società è elastico, moderno – impostato su due aliquote:

  • Sino a  400.000 euro di fatturato 12
  • Sopra a 400.000 euro di fatturato 18%

La tassazione sui dividendi (quando distribuiti) si divide anch’essa in scaglioni

  • Fino a 26.000 euro 24%
  • Oltre i 26.000 euro 36%

Accordi su dividendi o particolari aggiustamenti:

  • Convenzione contro doppia imposizione firmata tra Croazia e Italia o altri paesi UE e non.
  • Presenza della withholding tax che rappresenta l’imposta sul profitto realizzata da parte dei soggetti non residenti

Un cenno sul regime Iva

imposta indiretta del consumatore finale:

  • Aliquota ordinaria = 25%
  • Aliquota ridotta per alimenti-farmaci – intrattenimento – accomodation, etc.

Una Occhiata al Pil della Croazia

  • Pil 2018 secondo trimestre 2,9%
  • Pil 2019 agosto 3,9% un incremento del 20% rispetto anno scorso

Tassazione Croazia

Impostazione fiscale molto snella, semplice e conveniente, sempre in evoluzione per attrarre investimenti e imprenditori

Incentivi per:

  • Nuovi posti di lavoro
  • Operazioni Doganali
  • Formazione del personale
  • Imprese in ambito Fiscale

In:

Questo paese si presta a diverse iniziative imprenditoriali, per le infrastrutture a vario livello molto sviluppate, sia stradali – ferroviarie – portuali e aereoportuali.

Capaci di supportare le necessità degli investitori.
Forza lavoro qualificata, livello scolastico superiore-universitario e facilità di comunicazione per la conoscenza di più lingue, alcune zone ufficiale anche l’italiano.

Investimenti che spaziano a 360 gradi, dall’import-export commercio/commercio elettronico, al turismo e accomodation, alla produzione, società di noleggio “yacht”.

Seguiti da professionisti, se la Croazia diventa il paese ad hoc per la propria pianificazione, si può affrontare la fase internazionale in serenità senza sorprese, considerando sempre tutti gli aspetti necessari a far funzionare una azienda, una consulting, ottimizzando tutti i processi.

Ancora un altro stato la Croazia, dove il Libero Stabilimento ha il suo più pieno significato. Ancora una volta nulla al caso!

Per qualsiasi altro tipo di informazione, contattateci tramite il form di contatto a questa pagina.

Recensione
Data della recensione
Recensione
Grazie delle Info!
Rating
51star1star1star1star1star